lunedì 14 marzo 2011

viaggi o illusioni di viaggio?



Viaggiare in modo virtuale ha senso?
Eccovi un indirizzo web suggerito da Susana per visitare le ville venete: http://www.venezia.net/venezia/ville_venete/ville-riviera-del-brenta.htm.
Buona visione! O buon viaggio? Cosa si potrebbe dire in un'occasione come questa?

4 commenti:

  1. Buona visione !
    Solo alcuni anni fa, prima de viaggare, dobbiamo andare all'agenzia di viaggi per prendere tutta l'informazione sul posto scelto,dépliant,ecc.. !!!
    Oggigiorno abbiamo tutta quest'informazione e più,senza muoverci di casa nostra.
    È una comoda e buona maniera per conoscere ed avere una prima impressione dei luoghi che forse vogliamo visitare.
    E nonostante una immagine conta più che mille parole, non lascia di essere solo questo :immagini. Un riferimento visual e chiaro, ma immagini.
    Per me, il viaggio è un'altra cosa.

    RispondiElimina
  2. Credo che viaggare in modo virtuale non è veramente lo stesso da fare un viaggio reale.
    Nulla può sostituire l'odore della campagna oppure quella sensazione dell'area del mare sul viso...
    Ma non voglio dire che viaggiare virtualmente non sia una ottima idea di conoscere tantti luoghi che di un'altro modo non si può visitare.
    A me piace per esempio, visitare la cappella Redemptoris Mater del Vaticano (http://www.centroaletti.com/ita/opere/italia/roma/01.htm). Questa cappella fu decorata con un mosaico bellissimo, fatto per un artista sloveno chiamato Marko Ivan Rupnik. Vi lo consiglio!

    RispondiElimina
  3. Avere un'anteprima di quanto vedremo può essere uno stimolo o meno, quel che è chiaro è che senza vivere il viaggio sulla propria pelle, ci vengono a mancare sensazioni che virtualmente non si possono ricreare. Per fortuna!

    RispondiElimina
  4. Molto interessante!

    RispondiElimina